Come si ricaricano i veicoli elettrici

Oggi si parla sempre più di veicoli elettrici (come quelli della nota società Alke) e se ne sponsorizza continuamente l’utilizzo al fine di sensibilizzare i cittadini ad una maggiore tutela dell’ambiente in cui vivono.

E’ ben noto, purtroppo, quanto siano diventati allarmanti negli ultimi anni i livelli di inquinamento raggiunti nelle città e dovuti ai continui gas nocivi emessi dai veicoli alimentati da combustibili interni (benzina e diesel), che stanno letteralmente mettendo a rischio la salute dell’uomo.

I veicoli elettrici, invece, essendo alimentati da energia elettrica rappresentano una valida alternativa ed una possibile soluzione a tale delicato problema, perché non essendo alimentati da un motore termico, evitano di rilasciare nell’aria sostanze pericolose.

Ma come fa a muoversi un veicolo elettrico? attraverso un motore che riceve impulso da particolari batterie a litio, le quali necessitano, naturalmente, di essere ricaricate proprio come un comune cellulare.

Nella maggior parte dei casi esso viene ricaricato a domicilio, attraverso una presa domestica standard e con l’ausilio di un cavo elettrico fornito insieme al veicolo oppure utilizzando un’apposita wallbox.

Quest’ultima, come raccomandato anche dalla maggior parte dei produttori di auto elettriche, sono da preferire soprattutto per ragioni di sicurezza, anche se la maggior parte degli utenti continuano a ricaricare servendosi soltanto del cavo loro fornito.

In questo caso è sempre consigliabile far controllare il proprio impianto elettrico, al fine di scongiurare il rischio di riscaldamento della linea.

Naturalmente, a differenza della wallbox, il cavo di ricarica comporta dei tempi di ricarica più lunghi, in quanto limita volontariamente l’intensità di corrente a massimo 10 ampere, ecco perché è sempre preferibile ricaricare il proprio veicolo elettrico di notte, quando tale differenza sicuramente non si nota.

La wallbox, invece, migliore sistema di ricarica, comporta una spesa decisamente più alta, a cu bisogna aggiungere anche i costi di installazione iniziale.

Il secondo metodo di ricarica, quello utilizzato da un numero nettamente inferiore di possessori di veicoli elettrici, è di tipo pubblico; le note colonnine di ricarica che si trovano nelle città sono quelle che consentono di fermarsi a ricaricare in ogni momento della giornata.

Purtroppo, però, il numero di infrastrutture presenti nei centri urbani è ancora esiguo, causando un certo disagio a chi ha necessità di rifornire la propria auto di energia elettrica.

In genere, i punti di ricarica pubblici si trovano sulle strade, nei parcheggi pubblici o nei pressi dei grandi centri commerciali e sono facilmente localizzabili grazie ad un apposito servizio presente sul web (chargemap.com).

Se si opta per tale servizio di ricarica, è necessario essere in possesso di una specifica carta, anch’essa richiedibile attraverso il sito su menzionato.

Sicuramente ancora tanto c’è da lavorare per creare sempre più punti di ricarica pubblici e limitare al massimo il disagio per gli automobilisti, così come rendere maggiormente efficienti le batterie, migliorando l’autonomia del veicolo stesso.

La diffusione dei veicoli elettrici stenta ancora a decollare anche per questi importanti problemi, a cui nei prossimi anni sicuramente si troverà una soluzione per consentire una circolazione più pulita, attraverso mezzi alimentati a sola energia elettrica (vedi anche veicoli alke), che rispettino e tutelino l’ambiente, ma soprattutto la salute umana.

 

Perchè le aziende scelgono i servizi delle tipografie online?

Con l’avvento di internet e di nuove tecnologie sempre più valide e performanti anche il settore della stampa ha cambiato il suo modo di operare, utilizzando un metodo che in pochi anni si è rivelato vincente.

Oggi, infatti, sono sempre più numerose le tipografie online, come Stampaprint IT, che offrono servizi di alta qualità per la realizzazione di volantini, brochure, cartoline, calendari, pieghevoli, manifesti, locandine e tante altre tipologie di stampati pubblicitari.

Di giorno in giorno cresce il numero di aziende che preferisce affidarsi ad esse per alcuni motivi fondamentali, fra cui la convenienza e la rapidità.

E’ stato proprio l’aumento progressivo di clienti che sta decretando la diffusione ed il successo di questa formula innovativa di stampa tipografica, conosciuta anche con il termine di web to print.

Secondo le più recenti statistiche, infatti, il volume di affari che ruota intorno alle tipografie online aumenta di anno in anno e le previsioni future sono più che ottimistiche per questo settore, destinato a svilupparsi ulteriormente con la nascita di nuove aziende tipografiche operanti esclusivamente in rete.

Come prima accennato, numerosissime realtà aziendali presenti sul territorio stanno rivolgendo il loro interesse ai servizi di stampa online, in quanto in grado di soddisfare pienamente richieste ed esigenze pubblicitarie di ogni tipo.

Negli ultimi 10 anni, infatti, le tipografie online hanno subito una profonda evoluzione, dovuta al miglioramento degli strumenti di stampa, che ne hanno velocizzato e perfezionato l’operatività.

Lo stesso utilizzo di internet, quale mezzo personalizzato di acquisti online, è andato intensificandosi notevolmente, arrivando ad essere usato da milioni di utenti appartenenti ad ogni fascia di età.

Non soltanto le aziende, ma anche tantissimi professionisti e privati, che erano soliti rivolgersi alla tipografia locale per commissionare il proprio ordinativo di materiale pubblicitario, hanno iniziato a prendere confidenza con gli strumenti telematici, scoprendo gli enormi vantaggi che una tipografia presente sul web può apportare.

Anche se non si discostano tanto dalle tipografie tradizionali, quelle online pur offrendo i medesimi servizi, consentono alla propria clientela di risparmiare tempo e denaro e di usufruire di diversi e comodi servizi aggiuntivi.

Vediamo più nel dettaglio quali siano i reali benefici che esse apportano, onde chiarire il motivo per cui sono sempre più presenti nella quotidianità di piccole, medie e grandi imprese:

Comodità: la merce ordinata online arriva direttamente a casa, senza bisogno di doversi spostare fisicamente per ritirala;

personalizzazione: ogni cliente, grazie ad un servizio di assistenza dedicato, sia tecnico che commerciale, può richiedere ed ottenere la massima personalizzazione dei suoi articoli promozionali;

velocità: le tempistiche di realizzazione e spedizione sono notevolmente ridotte, addirittura si riesce a ricevere l’ordinativo in sole 24 ore.

Quelli appena elencati sono soltanto alcuni dei punti di forza delle tipografie online, a cui si aggiunge il vantaggio più grande, ossia, il risparmio; stampare online, infatti, consente di abbattere notevolmente i costi, fattore di fondamentale importanza, soprattutto per le tante aziende che necessitano di una stampa periodica.

Infine, tutti i processi di revisione e di consegna del lavoro di stampa possono essere seguiti direttamente dal proprio pc, il che consente alle aziende di ottimizzare i tempi e, naturalmente, le relative spese.

Oggi la clientela può trovare comodamente e facilmente la soluzione di stampa che più la soddisfa, stando comodamente seduta dietro la propria scrivania, senza essere costretta a spostarsi per recarsi di persona presso un centro tipografico.

Anche chi non possiede grandi conoscenze informatiche e del settore di stampa, riesce facilmente ad impostare ed impaginare il suo stampato pubblicitario, che siano volantini, biglietti da visita, manifesti o locandine, scegliendo il formato, la tiratura ed il supporto cartaceo che preferisce, tutto, naturalmente e rigorosamente Online!